Depurarsi subito dopo le feste per iniziare in salute il nuovo anno.

 
Per tutto dicembre il fegato è stato impegnato a depurare l’organismo dalle scorie prodotte da un’alimentazione troppo grassa e dolce che ha messo a dura prova il nostro benessere.  Gli impegni frenetici di fine anno hanno inoltre impoverito le nostre energie ed indebolito il sistema immunitario, proprio nel momento in cui esso è più impegnato a difenderci dal continuo attacco di virus e batteri che accompagna i mesi più freddi dell’anno.

Per combattere questo stress da sovraccarico alimentare ed immunologico è importante ritornare al più presto ad uno stile di vita più equilibrato ed impostare un regime alimentare sano. Bisogna riportare i grassi nel sangue a livelli di normalità, ripulire il circolo dal colesterolo, alleggerire le funzioni del fegato e favorire i processi depurativi.

Data l’importanza del fegato in questi processi, un’alterazione anche minima della sua funzionalità può avere effetti profondi importanti oltre a generare stanchezza, disturbi digestivi, allergia, stipsi.

La funzionalità del fegato influenza infatti il livello energetico e lo stato emotivo ed è correlata spesso ad alterazioni dell’umore, difficoltà di concentrazione, calo di memoria.

Ricordiamo che il fegato ha però notevoli proprietà rigenerative e disintossicanti, se messo in condizione di funzionare.

E’ quindi importante favorire il suo lavoro con un’alimentazione adeguata, diminuendo il consumo di grassi saturi e di alcol che in quantità eccessive può causare l’accumulo di grassi nel fegato. E’ utile aumentare la quantità di fibre alimentari, soprattutto di tipo idrosolubile, che favoriscono la secrezione biliare e con essa l’escrezione epatica delle tossine.

Tra le sostanze che proteggono il fegato molto importanti sono i fattori lipotropi, sostanze che accelerano la rimozione dei grassi e ne diminuiscono i depositi nel fegato. Tra essi soprattutto la colina, ma anche metionina ed inositolo, il grande amico del fegato. Tra i fitoterapici la silimarina del cardo mariano e pure utili bioflavonoidi, vitamina C e vitamina E, un antiossidante nutrizionale fondamentale per proteggere il fegato dai radicali liberi prodotti durante la neutralizzazione delle tossine.

 In particolare la colina è necessaria per il corretto metabolismo dei grassi. Essa agisce a stretto contatto con l’inositolo cui spesso è associata negli integratori. Senza colina i grassi rimangono intrappolati nel fegato dove bloccano le reazioni metaboliche e rallentano il lavoro di quest’ organo

Dopo un periodo di eccessi alimentari e stravizi, come quello che ha caratterizzato la fine dell’anno, ma anche dopo un’intossicazione alimentare od una terapia farmacologica importante è utile integrare l’alimentazione con supplementi di colina ed inositolo che, oltre a supportare il lavoro del fegato, contribuiscono a mantenere in equilibrio i grassi nel sangue e ad aumentare la solubilità del colesterolo in funzione antiaterosclerotica. Ricordiamo inoltre che la colina aumenta anche le riserve nel cervello di acetilcolina e supporta molti processi cerebrali, memoria compresa.

Un fegato sano ed un organismo depurato ci aiutano a ripartire alla grande e ad affrontare indenni i disturbi della stagione fredda.
 
INOSIMA COMPLEX
Inosima Complex - INTEGRATORE DI INOSITOLO, COLINA E VITAMINA E IN COMPRESSE A LENTO RILASCIO...
INOSIMA 500
Inosima 500 - Integratore dietetico di Inositolo purissimo in compresse a lento rilascio...