Due antistaminici naturali, Vitamina C e Magnesio, in Ascopromin Mg

Ascopromin Mg
 
 
 

Starnuti, occhi arrossati e lacrimanti, difficoltà respiratorie, tosse, spossatezza accompagnano per molti l’arrivo della Primavera e l’inevitabile incontro con i pollini.

Per alleviare sintomi e severità delle allergie stagionali è molto utile ricorrere all’ integrazione con vitamina C. Antistaminico naturale con azione immunomodulante ed antiinfiammatoria, la vitamina C può aiutare in maniera importante a ridurre la terapia classica o ad abbreviarne i tempi.

Tra le diverse forme di vitamina C in commercio per le problematiche allergiche noi consigliamo l’ascorbato di Magnesio: vitamina C ad alto assorbimento, ben tollerata a livello gastrico ed intestinale anche ad alti dosaggi.   Questa forma di vitamina C ha infatti il vantaggio di fornire una quota calibrata e biodisponibile di Magnesio, minerale la cui azione antistaminica ed antiallergica è nota e documentata da numerosi studi.

Ricordiamo inoltre che il Magnesio svolge un’azione detensiva e rilassante che può essere importante nelle fasi acute dei disturbi respiratori, in cui è coinvolta anche un’importante parte emotiva.
ASCOPROMIN MG è ascorbato di Magnesio in bustine da sciogliere in acqua e da assumere anche per cicli prolungati. Un aiuto importante nelle problematiche allergiche ed un supporto utile da affiancare anche alla terapia farmacologica per mitigare i sintomi ed accelerare i tempi di recupero dell’organismo.
 
Per saperne di più
ASCOPROMIN MG
Ascopromin Mg - Integratore alimentare di Ascorbato di Magnesio, 30 bustine da 1,2g...
 
 

Nelle problematiche allergiche gioca un ruolo importante l’alimentazione: le allergie ai pollini, ad esempio, ma anche quelle agli acari possono aggravarsi a causa di alcuni alimenti ricchi di istamina o che possono contenere nichel, lattice, ecc. Si tratta di un’attività incrociata tra pollini di alcune specie di piante ed alcuni alimenti. Le più comuni di queste sono tra betullacee e mela, pomodori e graminacee, ecc.

Inoltre è anche possibile un’attività incrociata tra alcuni alimenti, lattice e nichel.